29-31 ottobre 2018: “Alla ricerca dell’autore perduto. Testi apocrifi, agiografici e patristici greci, latini e orientali”. Convegno internazionale, omaggio al prof. Sever J. Voicu

La manifestazione “Alla ricerca dell’autore perduto. Testi apocrifi, agiografici e patristici greci, latini e orientali” si aprirà con un convegno internazionale di studi, omaggio al prof. Sever J. Voicu, già Scriptor della Biblioteca Apostolica Vaticana, lunedì 29 ottobre alle 9.30 nella Chiesa di Sant’Antonio Abate del Complesso Monumentale dello Steri (piazza Marina, 61) i cui lavori proseguiranno fino a martedì 30 ottobre.

Nella giornata di martedì 30 ottobre dalle 15.00 con la lezione del prof. Voicu sulla paleografia e codicologia greca sarà introdotta l’inaugurazione della mostra dei tesori manoscritti greci, latini ed orientali della Biblioteca della Regione Siciliana “A.Bombace” (corso Vittorio Emanuele, 429).

Infine, mercoledì 31 ottobre a partire dalle 9.00 la manifestazione volgerà al termine con la giornata di studi a carattere divulgativo sul tema dell’autorialità dei testi patristici ed evangelici organizzata presso l’Aula Magna del Liceo Classico Garibaldi (via Canonico Rotolo, 2)”.

Inoltre, presso la Biblioteca della Regione Siciliana “A.Bombace” avrà luogo una mostra di dipinti di Fabienne Glock intitolata “À la recherche de l’auteur perdu”, visitabile dal 30 ottobre (ore 17.30) al 6 novembre 2018 nei giorni di apertura della biblioteca.

Dai seguenti link è possibile scaricare gli allegati alla manifestazione:

Programma >

Locandina >

Invito Mostra Manoscritti >

Invito Mostra Dipinti >

 

11-13 ottobre 2018: Convegno Internazionale “La Sicilia e il Mediterraneo dal Medioevo al Tardoantico. Prospettive di ricerca tra archeologia e storia”

convegno sicilia e mediterraneo

Organizzato dal Dipartimento Culture e Società dell’Università degli Studi di Palermo, con il patrocinio dell’Assessorato dei Beni Culturali della Regione Sicilia e dell’Istituto di Studi Bizantini e Neoellenici “Bruno Lavagnini”, nei giorni 11-13 ottobre 2018 avrà luogo il Convegno internazionale di studi, dedicato alla memoria della professoressa Fabiola Ardizzone, dal titolo “La Sicilia e il Mediterraneo dal Tardoantico al Medioevo. Prospettive di ricerca tra archeologia e storia”.

Le sedi del convegno saranno giovedì 11 e Venerdì 12 – Orto Botanico, Sala Lanza (Via Lincoln 2) e sabato 13 – Campus Viale delle Scienze, Ed. 15, Dipartimento Culture e Società, piano VIII.

Dai link è possibile scaricare la locandina e il programma del convegno.

28 ottobre 2016: Vrettakos “Un poeta greco esule a Palermo”

Locandina Vrettakos

Il Dipartimento Culture e Società dell’Università degli studi di Palermo, in collaborazione con l’Istituto Siciliano Studi Bizantini e neoellenici Bruno Lavagnini”, si fa promotore di una giornata di studi in onore al poeta greco Nikiforos Vrettakos, con una manifestazione sul tema “Un poeta greco esule a Palermo 1970-1974. Ricordi e testimonianze”.
La manifestazione si svolgerà venerdì 28 ottobre 2016, a Palermo, alle ore 16,30, presso la Chiesa Sant’Antonio Abate, del Complesso Monumentale dello Steri.
Dopo i saluti istituzionali del rettore dell’Università degli studi di Palermo, Fabrizio Micari e Maria Concetta Di Natale, direttore del Dipartimento “Culture e Società”, interverranno Renata Lavagnini, Salvatore Nicosia e Vincenzo Rotolo, modera Maria Caracausi.
La giornata sarà conclusa da un recital di poesie di Nikiforos Vrettakos, lette da Maria Teresa De Sanctis e Lida Panagiotu.

Programma della manifestazione

26-28 maggio 2016: Ritrovare Bisanzio Giornate di studio sulla civiltà bizantina in Italia meridionale e nei Balcani dedicate alla memoria di André Guillou

LOCANDINA NEW
L’Istituto Siciliano di Studi Bizantini e Neoellenici “Bruno Lavagnini”, in collaborazione con il Dipartimento Culture e Società dell’Università di Palermo, l’Institut d’Histoire et Civilisation de Byzance (Collège de France – Paris) e l’Association Pierre Belon (Maison des Sciences de l’Homme – Paris), si fa promotore di un incontro internazionale di studi storici che si terrà a Palermo nei giorni 26-28 maggio 2016.

Il convegno intende promuovere una riflessione sul ruolo politico e culturale svolto da Bisanzio in Sicilia, nell’Italia meridionale e nei Balcani, entrambe aree di confine dell’Impero, e sulle dinamiche storiche che tale presenza ha determinato. La civiltà bizantina ha lasciato in questi territori tracce significative e durevoli, quali sistemi di governo, diritto e religione, arte e architettura, lingua e letteratura. Ma, soprattutto, essa ha educato e spinto le molteplici realtà locali a modularsi sui modelli irradiati da Costantinopoli. Vi sono così maturate esperienze e forme di “bizantinità” che, pur nelle loro intrinseche differenze, hanno assicurato la persistenza dei valori culturali dell’Impero romano d’Oriente nell’amplissimo spazio che si estende dall’Italia meridionale al Nord del Mar Nero, ben al di là dei limiti cronologici della diretta dominazione imperiale, come testimonia chiaramente il patrimonio storico artistico conservato per la Sicilia e Palermo nel Medioevo, in cui la componente bizantina è elemento distintivo della cultura arabo-normanna e contribuisce a conferire ad essa il suo carattere di unicità.

Le Giornate di studio sono dedicate alla memoria di André Guillou, Directeur de Recherche d’Histoire et Civilisation Byzantine de l’École des Hautes Études en Sciences Sociales (Paris), socio onorario dell’Istituto Siciliano di Studi Bizantini e Neoellenici “Bruno Lavagnini”, a lungo presidente dell’Association Internationale du Sud-Est Européen, scomparso lasciando una eredità di studi e di pensiero che queste giornate vogliono ricordare.

Scarica il programma del convegno in .pdf

Ricordo della Prof. Marina Scarlata. “Le carte, le strade, gli uomini, la libertà della memoria”

Il giorno 20 novembre, alle ore 17.00, avrà luogo a Palermo un incontro in ricordo della professoressa Marina Scarlata, scomparsa poco più di un anno fa.

La prof. Scarlata, socia nazionale dell’Istituto Siciliano Siciliano di Studi Bizantini e Neoellenici, ha insegnato Storia Medievale, Antichità e Istituzioni Medievali all’Università degli Studi di Palermo, ed è stata autrice di numerosi saggi e contributi, tra cui diversi dedicati alla Palermo Bizantina e Normanna, oltre che un corposo lavoro sulla realtà delle torri siciliane basato su disegni dell’architetto Camillo Camilliani, la cui opera manoscritta fu rinvenuta proprio dalla studiosa.

Alla giornata in sua memoria, dal titolo “Le carte, le strade, gli uomini, la libertà della memoria”, organizzata dall’Università degli Studi di Palermo, che si terrà presso la Chiesa di Sant’Antonio Abate nel complesso di Steri, interverranno M. Allotta, A. Collisani, E. D’Alessandro, F. D’Angelo, A. De Simone, H. Enzensberger, V. von Falkenhausen, P. Ferrari, D. Ficola, R. Lavagnini, D. Magno, F. Maurici, F. Martino, S.Natoli, R. Vinci.