1 settembre 2020: Pubblicazione della raccolta di poesie “L’elegia della memoria” di Michalis Pierìs

2020_pieris_elegia-della-memoria

 

L’Istituto Siciliano di Studi Bizantini e Neoellenici annuncia la pubblicazione di un nuovo volume della collana Quaderni di Poesia neogreca, dal titolo L’elegia della memoria di Michalis Pierìs.

La raccolta, intitolata L’elegia della memoria, contiene una selezione di componimenti del poeta cipriota Michalis Pierìs, in greco e in traduzione italiana, a cura di Renata Lavagnini.

Il titolo del libro è anche quello di una delle poesie comprese nella prima sezione del volume, costituita da otto componimenti scritti tra il 1983 e il 2015, a cui si aggiungono due brani tratti dal poemetto Racconto (Αφήγηση, del 2002). Le poesie riunite qui sono accomunate, secondo una scelta voluta dall’autore, dalla presenza, ora più esplicita, ora più defilata, della figura della madre del poeta, venuta a mancare nel 2010 in Australia, che suscita attorno a sé le memorie dell’infanzia e della prima adolescenza. Di seguito, in una seconda sezione, sono contenute nove poesie ispirate al poeta dai suoi numerosi viaggi in Sicilia, e in particolare a Palermo.

Il libro è corredato dalle note di commento ai componimenti e dal saggio La Sicilia di Michalis Pierìs a cura di Renata Lavagnini.

 

 

20 novembre 2019: Pubblicazione del volume Byzantino-Sicula VII

L’Istituto Siciliano di Studi Bizantini e Neoellenici “Bruno Lavagnini” annuncia la pubblicazione di un nuovo volume, dal titolo  “Byzantino-Sicula VII. Ritrovare Bisanzio. Atti delle Giornate di Studio sulla civiltà bizantina in Italia meridionale e nei Balcani dedicate alla memoria di André Guillou” a cura di Mario Re, Cristina Rognoni e Francesca Paola Vuturo, Palermo, Istituto Siciliano di Studi Bizantini e Neoellenici “Bruno Lavagnini”, 2019 (Quaderni, 20), pp. 390 + XV tavole, ISBN: 9788890462368,  ISSN: 0075-1545.

Il volume raccoglie gli Atti delle Giornate di Studio, tenutesi a Palermo, nei giorni 26-28 maggio 2016 dedicate alla memoria del bizantinista André Guillou, Directeur de Recherche d’Histoire et Civilisation Byzantine de l’École des Hautes Études en Sciences Sociales (Paris), socio onorario dell’Istituto Siciliano di Studi Bizantini e Neoellenici “Bruno Lavagnini”, scomparso nel 2013.

Al centro del volume una riflessione sul ruolo politico e culturale svolto da Bisanzio in Sicilia, nell’Italia meridionale e nei Balcani, entrambe aree di confine dell’Impero, e sulle dinamiche storiche che tale presenza ha determinato. La civiltà bizantina ha lasciato in questi territori tracce significative e durevoli, quali sistemi di governo, diritto e religione, arte e architettura, lingua e letteratura. Ma, soprattutto, essa ha educato e spinto le molteplici realtà locali a modularsi sui modelli irradiati da Costantinopoli. Vi sono così maturate esperienze e forme di “bizantinità” che, pur nelle loro intrinseche differenze, hanno assicurato la persistenza dei valori culturali dell’Impero romano d’Oriente nell’amplissimo spazio che si estende dall’Italia meridionale al Nord del Mar Nero, ben al di là dei limiti cronologici della diretta dominazione imperiale, come testimonia chiaramente il patrimonio storico artistico conservato per la Sicilia e Palermo nel Medioevo, in cui la componente bizantina è elemento distintivo della cultura arabo-normanna e contribuisce a conferire ad essa il suo carattere di unicità.

Scarica il sommario. Al seguente link è possibile acquistare il volume.

24 ottobre 2019: Presentazione del volume “La Passio dei santi Vito, Modesto e Crescenzia” di Mario Re

Giovedì 24 ottobre alle ore 16.30 a Palermo presso l’Aula Magna ‘Salvatore Pappalardo’ della Pontificia Facoltà Teologica di Sicilia (via Vittorio Emanuele n. 463) avrà luogo la presentazione dell’ultimo volume della collana “Testi”, pubblicato dall’Istituto Siciliano di Studi Bizantini e Neoellenici ‘Bruno Lavagnini’ dal titolo La ‘Passio’ dei santi Vito, Modesto e Crescenzia. Introduzione, edizione delle recensioni greche (BHG 1876, 1876a-c) e della versione latina (BHL 8713), traduzioni, note, indici, a cura di Mario Re.

Layout 1

L’evento è organizzato dall’Istituto Siciliano di Studi Bizantini e Neoellenici “Bruno Lavagnini”, in collaborazione con la Pontificia Facoltà Teologica di Sicilia “S. Giovanni Evangelista” e l’Istituto Siciliano di Studi Patristici e Tardoantichi “J. H. Newman”.

Dopo i saluti di apertura, a moderare la presentazione sarà la professoressa Renata Lavagnini (Istituto Siciliano di Studi Bizantini e Neoellenici ‘Bruno Lavagnini’), e interverranno i professori Carmelo Crimi (Università degli Studi di Catania) e Vincenzo Lombino (Pontificia Facoltà Teologica di Sicilia di Palermo). Sarà presente l’Autore.

PASSIO SAN VITO

Principale scopo di questo libro è dare alle stampe l’editio princeps delle quattro redazioni greche, insieme alla redazione latina BHL 8713, che costituisce molto probabilmente il modello da cui deriva la versione BHG 1876c. L’edizione delle redazioni BHG 1876, 1876a e 1876b è corredata da una traduzione in lingua italiana, mentre si è preferito accompagnare BHG 1876c con il testo di BHL 8713, anch’esso finora inedito, tratto dal Paris. lat. 5593 (prima metà del sec. XI), il più antico testimone della recensione in questione. Nell’introduzione, dopo aver presentato un quadro sintetico delle origini del culto e della trama della passio, ci si sofferma sulle redazioni greche, con particolare attenzione agli aspetti contenutistici e linguistici. Un paragrafo è dedicato, poi, ai canoni composti in onore dei tre martiri, seguito da un’analisi dei rapporti tra la Passio Viti e quella di s. Potito, in considerazione delle notevoli affinità che caratterizzano questi due testi, al di là delle varianti recate dalle singole redazioni. Completa l’introduzione l’esame dei temi e dei topoi agiografici presenti nei testi editi.

Info e link per acquistare il volume

Scarica l’invito in .pdf

Visualizza l’anteprima del volume

 

22 maggio 2019: Presentazione del volume “La Passio dei santi Vito, Modesto e Crescenzia”, di Mario Re

passio vito

Mercoledì 22 maggio 2019, alle ore 16.00, nell’Aula Magna della sede centrale Liceo Classico Umberto I di Palermo, Via Filippo Parlatore, 26/C, verrà presentato il libro “La Passio dei Santi Vito, Modesto e Crescenzia. Introduzione, edizione delle recensioni greche BHG 1876, 1876 a-c, e della versione latina BHL 8713. Traduzioni, note e indici“, a cura del prof. Mario Re.

PASSIO SAN VITO

L’opera, nuovo volume della collana “Testi”, è pubblicata dall’Istituto Siciliano di Studi Bizantini e Neoellenici “Bruno Lavagnini”.

Introduce il Dirigente Scolastico del Liceo Classico Umberto I di Palermo, prof. Vito Lo Scrudato; intervengono il prof. Salvatore Nicosia (Università degli Studi di Palermo) e il prof. Roberto Pomelli (Liceo Umberto I). Sarà presente l’autore.

Info e link per acquistare il volume

Scarica la locandina in .pdf

9 maggio 2019: Presentazione del volume “Sicilia e Grecia” di Francesco Scalora

Giovedì 9 Maggio 2019 a Palermo, presso il Museo Archeologico “Antonino Salinas” (Agorà) ore 17.30 sarà presentato l’ultimo volume della collana “Quaderni” dell’Istituto, dal titolo Sicilia e Grecia. La presenza della Grecia moderna nella cultura siciliana del XIX secolo, del dott. Francesco Scalora.

Dopo i saluti della dott.ssa Francesca Spatafora, direttrice del Museo Archeologico “Antonino Salinas”, e del prof. Vincenzo Rotolo, direttore dell’Istituto Siciliano di Studi Bizantini e Neoellenici “Bruno Lavagnini”, interverrano i professori Renata Lavagnini, Elina Sacco, Antonino Blando, Matteo Mandalà. Sarà presente l’Autore.

Scarica l’invito in .pdf

L’Autore, attraverso lo spoglio sistematico della stampa periodica siciliana e di pubblicazioni di vario genere, anche le più rare, date alle stampe nell’isola nel corso del secolo XIX, illustra nei dettagli le forme e i livelli di ricezione del movimento e del modello risorgimentale greco da parte della cultura e dell’opinione pubblica siciliana, dal dinamismo dei primi anni insurrezionali greci sino al tramonto del secolo decimonono.

Sia per la mole dei dati raccolti, sia per l’analisi critica che li accompagna, lo studio propone all’attenzione degli studiosi nuovi ed inediti aspetti della cultura siciliana dell’Ottocento nei suoi rapporti con la vicina Grecia.

Per acquistare il volume si rimanda al link seguente

9 aprile 2019: presentazione del volume “L’aureo cocchio” di Nikiforos Vrettakos

Lunedì 8 aprile 2019, alle ore 17.00 presso l’Istituto Gramsci Siciliano (Cantieri Culturali alla Zisa – via Paolo Gili 4 a Palermo) presentazione del volume “L’Aureo Cocchio” di Nikiforos Vrettakos (trad. di Vincenzo Rotolo), pubblicato da Torri del Vento nella collana di testi neogreci tradotti in italiano Gli Agapanti.

Intervengono R. Lavagnini, S. Nicosia, V. Rotolo.
Saranno presenti gli editori D. Anselmo e L. Di Salvo.
Coordina M. Caracausi.

Laureandi e Neolaureati in Neogreco leggeranno alcune poesie di Vrettakos.

Scarica l’invito in .pdf

14 gennaio 2020: presentazione del volume “Valore aggiunto” di Kostas Vrettakos

Il Dipartimento Culture e Società dell’Università degli Studi di Palermo organizza, in collaborazione con l’Istituto Siciliano Studi Bizantini e Neoellenici “Bruno Lavagnini” e l’Istituto Gramsci Siciliano, una manifestazione dal titolo “Kostas Vrettakos (1938-2018): poeta e non solo….”, in occasione della presentazione del volume di poesie giovanili del poeta dal titolo “Προστιθέμενη αξία” (Valore aggiunto), con traduzione a fronte, recentemente pubblicato nella nuova collana Niata, delle edizioni di Palermo University Press, dedicata alle traduzioni dal neogreco curate da giovani studiosi.
La manifestazione si svolgerà martedì 14 gennaio 2020, a Palermo, alle ore 16.30, presso la sede dell’Istituto Gramsci Siciliano (Cantieri Culturali alla Zisa, Via Paolo Gili, 4).

Scarica qui il programma.

3 ottobre 2017: “Vergine madre, figlia del tuo figlio”

Il giorno 3 ottobre, alle ore 17.30, in occasione della presentazione del volume “Viaggio a Maria” (Salerno Editrice, 2016), all’interno della splendida Chiesa della Martorana a Palermo, avrà luogo un seminario tenuto dal prof. Carlo Maria Ossola (Collège de France) dal tema “Vergine madre, figlia del tuo figlio”. Dante e i mosaici mariani della Martorana.

        Dormizione della Vergine, Chiesa di S.Maria dell'Ammiraglio, Palermo

Scarica l’invito in .pdf

 

                

C.M.Ossola,Viaggio a Maria, Salerno Editrice, Roma 2016
Un piccolo itinerario concepito come un memoriale, nell’anno giubilare della  
Misericordia, del lungo percorso che la Vergine ha compiuto nelle lettere e  della 
pietà dell’Occidente. Nessun altro “simbolo” ha legato nei secoli l’anelito umano 
di elevarsi «in piú spirabil aere» e il quotidiano bisogno di ricovero, rifugio, 
perdono, protezione. Madre della luce, della sapienza, della pietà e del piú 
bell’amore, della giustizia e della vita, della creazione e della redenzione, 
della maestà e della gloria, Maria genera e rinnova, copre del suo manto, irraggia 
e tutto raccoglie: «mare nel quale sfociano tutti i fiumi delle grazie», «mare 
di inestimabile misericordia». [dal sito dell'editrice Salerno]

4 maggio 2016: Conversazione su “Kavafis, un poeta lettore”

Mercoledì 4 maggio, alle ore 17, presso il Museo Archeologico Salinas (Piazza Olivella, Palermo) si terrà una conversazione sul tema “Kavafis, un poeta lettore” con Aldo Gerbino, Renata Lavagnini, Michalis Pierìs, Vincenzo Rotolo, Stamatia Laoumtzì, Michalis Michaìl.

Con l’occasione saranno presentati due volumi da poco pubblicati, le Poesie incompiute 1918-1932 di C. Kavafis, con traduzione italiana, a cura di Renata Lavagnini (Palermo, ISSBI 2015), e  Το Λεξικό παραθεμάτων (Il lessico dei rinvii), a cura di Michalis Pierìs (Atene, Ikaros, 2015).

Scarica l’invito in .pdf

1 2